• SACRO-GRASEZIONE: CONCORSO
    REGIA: Gianfranco Rosi.
    CAST: N.D.
    NAZIONE: Italia.
    DURATA: 90’
    DISTRIBUZIONE: OFFICINE UBU

    SINOSSI.
    Dopo l’India dei barcaioli, il deserto americano dei dropout, il Messico dei killer del narcotraffico, Gianfranco Rosi ha deciso di raccontare il suo Paese girando e perdendosi per tre anni con un mini-van sul Grande Raccordo Anulare di Roma per scoprire i mondi invisibili e i futuri possibili che questo luogo magico cela oltre il muro del suo continuo frastuono. E dallo sfondo emergono personaggi invisibili e apparizioni fugaci: il nobile torinese e sua figlia universitaria, che vivono in un monolocale ai bordi del Raccordo; il “palmologo” che come un Mago Merlino cerca ossessivamente un rimedio per liberare le piante della sua oasi di palme da larve divoratrici; il principe che fa ginnastica di buon mattino sul tetto del suo castello eretto nel cuore della periferia nord-est; l’attore di fotoromanzi, memoria storica della Roma cinematografara, che insegue ostinato sul raccordo la fama e il sogno di una giovane avventura; il pescatore di anguille che sotto i cavalcavia di Roma sud ha costruito un villaggio sull’acqua. Questi personaggi, insieme a tante altre incredibili apparizioni, animano il mondo del Sacro Gra di Gianfranco Rosi.

    NOTE.
    Come le Le città invisibili di Calvino, il vero tema del film è il viaggio nell’unico modo in cui oggi è ancora possibile: vale a dire all’interno della relazione che unisce un luogo ai suoi abitanti. Il libro di Calvino, come il film di Rosi, si lascia trascinare da una serie di stati mentali che si succedono, si accavallano. Ha una struttura complessa, sofisticata, e ogni lettore la può smontare e rimontare a seconda dei suoi stati d’animo, delle circostanze della sua vita.
    Nato ad Asmara, in Eritrea, con nazionalità italiana e statunitense, dopo aver frequentato l’università in Italia nel 1985 si trasferisce a New York e si diploma presso la New York University Film School. In seguito ad un viaggio in India, produce e dirige il suo primo mediometraggio, Boatman, presentato con successo a vari festival internazionali (Sundance Film Festival, Festival di Locarno, Toronto International Film Festival) e trasmesso poi dalle principali emittenti mondiali (BBC, PBS, WDR, RAI). Dirige poi Afterwords, presentato alla 57ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Nel 2008, il suo primo lungometraggio Below sea level, vince i premi Orizzonti e Doc/It alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia del 2008.

    Proiezione
    : 5 settembre 17:00 – Sala Grande

Leggi le News del giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031